Terrazzi da incubo: trasformare un divisorio in angolo di terrazzo per una colazione rilassante

Avete presente quegli squallidi divisori tra terrazzi fatti di vetro irrimediabilmente macchiato da colate di ruggine? Ecco, io ne avevo uno proprio così, che ora è diventato un angolo per fare colazione immerso nel profumo di #gelsomino

Creare un angolo di relax al profumo di gelsomino.

Se avete sul terrazzo un orribile divisorio (simile a questo trovato sul Forum di Giardinaggio.it), potete mimetizzarlo con un profumato muro di verde di gelsomino e, tra l’altro, spendendo veramente poco.

Per prima cosa, immaginate cosa desiderate ottenere da quell’angolo

Io volevo ottenere un angolo di relax pieno di colori e profumi ideale anche per colazioni e cene.

Ho pensato a questa soluzione:

  • Un graticcio di gelsomino (Trachelospermum jasminoides, pianta profumata)
  • Una pianta di limoncina (Aloysia citrodora, pianta profumata)
  • Una ortensia (pianta che dà un tono di colore e freschezza)
  • Una serie di piante annuali a rotazione (per dare un tocco di cambiamento ogni stagione)
  • Un tavolino
  • Un ombrellone

Partiamo procurandoci un semplice graticcio

Per prima cosa procuriamoci un graticcio. Vanno benissimo sia quelli di Bamboo che trovate in un comune garden center, sia quelli un po’ più raffinati con una vasca accogli vaso.

Nel mio caso, sono partito da un graticcio di Bamboo che poi ho unito con del filo di ferro ad un altro graticcio che una amica comune doveva buttare via a causa di un trasloco e che mi ha gentilmente donato.

Costruiamo il muro verde con la scelta del rampicante

Costruiamo un muro verde che nasconda l’orrore del séparé con un rampicante.
Per una copertura rapida io ho optato per due rampicanti differenti da tenersi in due vasi separati.

Preferisco la soluzione dei due vasi che mi consente di tenerli insieme sullo stesso graticcio il primo anno quando le piante sono ancora di piccole dimensioni e di dividerle quando una delle due sarà cresciuta.

Di solito uso un mix di due piante: una a crescita lenta e costante, l’altra annuale e di crescita molto veloce di quelle che vanno potate tantissimo ad inizio stagione cosicché non sia un dispiacere potarla per spostarla.

La scelta del rampicante a crescita rapida ideale per maggio/giugno: ipomea e passiflora

Se sei in primavera e hai fretta di nascondere l’orrore del separatore, ti consiglio questo mix.

In due vasi separati fai crescere:

  • Una Passiflora
  • Una Ipomea (annuale, si semina in primavera)

Sono entrambe piante rampicanti che crescono molto velocemente e fanno dei fiori molto appariscenti.

Scelta di rampicante lento ma profumato: Trachelospermum jasminoides (falso gelsomino) e Clematis.

Sempre in due vasi separati fai crescere ai due lati del graticcio:

  • Un gelsomino, io consiglio il falso gelsomino che tra l’altro è un sempreverde
  • Una Clematis

Questa è una scelta da effettuare ad inizio primavera – marzo/aprile, poiché in questo modo il gelsomino ha tempo di attecchire e superare lo choc del rinvaso.
Il gelsomino ci metterà del tempo a crescere, ma la Clematis sarà in compenso rapidissima ad arrampicarsi sul graticcio e produrrà dei fiori molto belli.
In questo modo avremo creato il nostro muro verde che – in pochi mesi – nasconderà il bruttume del separé in vetro.

A corredo del muro verde, creiamo una composizione su tre livelli

A corredo del muro verde, creiamo una composizione su tre livelli.
Procuriamoci:

  • Un porta vaso alto circa un metro, lo si trova per pochi euro in un qualsiasi BricoCenter.
  • Rovesciamo un vecchio vaso alto 40 centimetri oppure un cestino porta carte dell’Ikea, oppure un sottovaso e ricaviamo il secondo livello.
  • Un portavaso da ringhiera

Su questi due livelli andiamo a mettere delle piante annuali.

Composizione annuali: Petunia e Verbena affiancata da Ortensia e Limoncina


Quella che vedete in foto è una composizione di una pianta di verbena e una pianta di petunia bicolor (vedi questo articolo) su due livelli differenti.
A lato ho messo una pianta di Ortensia: nonostante il mio terrazzo sia esposto a sud ed in pieno sole, l’ortensia cresce bene in quanto è protetta dall’ombra creata dal muro verde.
Su un davanzale ho messo inoltre la Limoncina, che è una pianta a cespuglio dalle foglie verdi e che ha una caratteristica che la rende estremamente piacevole:

Quando immergi le mani nel suo cespuglio, le sue foglie lasciano sulle tue mani un intenso profumo di limone.

Basta un tavolino per creare un angolo di relax per leggere e/o per fare piacevoli risvegli e colazioni al profumo di Gelsomino.

enrico

About the Author

enrico

Nel lavoro mi occupo di social media, nel raro tempo libero come #socialmediadetox mi piace occuparmi di giardinaggio, cucina, cinema, meditazione orientale. Buddista peccatore, qui cerco di redimermi, quantomeno ci provo ?

Follow enrico:

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required