Capodanno: alcune ricette facili che hanno funzionato per il Cenone di Natale.

27 dicembre 2013

Se siete invitati da amici per il Cenone di Capodanno, oppure organizzate da voi il cenone, ecco alcune ricette che ho preparato per il Cenone della Vigilia di Natale 2013 a cui ispirarvi per preparare dei piatti.
Nella mia famiglia, da qualche anno abbiamo creato una tradizione: una cena di Natale il 24 a casa mia nella quale ognuno degli invitati porta qualcosa meglio se fatto a mano e in casa … ma non è poi così obbligatorio 😉

Idee per il Cenone di Capodanno che ho provato a Natale.

Quest’anno eravamo in nove. Io ho deciso di preparare il mio antipasto forte, le Rose Nere di Pasta Sfoglia alle Melanzane, dei Ravioli alla Ricotta e Spinaci fatti in casa (lavoro che ha coinvolto tutta la famiglia) e del pane rustico fatto con Lievito Naturale Liquido, una variante dell’arcinoto lievito madre che ho realizzato un mese fa e che inizia ad essere abbastanza forte per sostenere una lievitazione.

Rose nere di pasta sfoglia alle melanzane e salmone: un antipasto gustoso.

Non so se si chiamano proprio così. Io le preparo da tempo immemore e le chiamo in questo modo.

Preparare le Rose Nere di Pasta Sfoglia è una cosa semplicissima ed è per questo che le trovo una formidabile ricetta per il Cenone di Capodanno e anche per il Cenone della Vigilia di Natale.

Non ci credete? Cliccate qui e vedrete. Bastano due rotoli di Pasta Brisée, del salmone, delle melanzane grigliate e 20 minuti di forno per ottenere questo piatto.

Rose di Natale al Salmone

Ravioli alla ricotta e spinaci con salsa di burro e salvia.

Ravioli alla Ricotta e Spinaci fatti in casa con l'Imperia

Semplici, semplici ma sempre apprezzati i Ravioli alla Ricotta e Spinaci. E poi prepararli insieme a tutta la famiglia è proprio divertente.

Noi usiamo una vecchia macchina della pasta della Imperia, regalo di nozze dei miei genitori e da loro MAI usata (io invece la uso parecchio).
La nostra Imperia va a manovella e io non sento proprio la mancanza di usare il motore visto che mio figlio adora farla funzionare girandola.
Ovviamente l’Imperia va benissimo, ma se siete dei veri puristi, userete rigorosamente il Matterello.

Pane Rustico realizzato con il lievito madre liquido (Li.Co.Li)

Ho deciso di preparare due pagnotte di Pane Rustico per un totale di due chili, usando il mio Lievito Madre Liquido: doveva infatti bastare per 9 persone ed è anche avanzato, ma tanto il pane realizzato con il lievito madre dura quasi una settimana.

Ho seguito la ricetta di un blog sulla panificazione che io adoro e che si chiama Il Crudo e il Cotto (nome preso dal titolo dell’omonimo libro Le Cru et le cuit che forse la più celebre opera del padre dell’Antropologia Moderna, Claude Lévi Strauss):

devo però avvertirvi che ho fatto alcune modifiche alla ricetta originale nei tempi di lievitazione (principalmente a causa del fatto che è inverno e fa freddo e il mio Lievito Liquido è un po’ giovane).

Pane Casereccio

Il risultato sono queste due pagnotte di pane rustico: sono molto soddisfatto del risultato.

Per chi non lo conoscesse, il Li.Co.Li – Lievito in Coltura Liquida che è un lievito madre più facile da gestire per chi fa poco pane in casa.

Il mio Li.Co.Li ha solo un mese ma sta già iniziando ad essere maturo, come si vede dalla alveolatura di questo Pane.

Pane Rustico fatto a Mano con il Lievito in Coltura Liquida

La Finanziera: pur sconsigliandola,  è veramente una deliziosa scoperta

Segnalo inoltre un piatto che ha (ri)scoperto mia Zia Nicola e che è stato tra i protagonisti indiscussi del cenone di Natale:

La finanziera, un antico piatto fatto con piselli e cipolline, pezzi di carne come le creste di gallo difficili da trovare se non da un macellaio artigianale come quelli che si trovano in montagna.

Il tutto contenuto in un grande vol-au-vent di pasta sfoglia che ne fa da pentola con coperchio, come si può vedere dalla fotografia.

Perché ve la sconsiglio per un cenone? Semplicemente perché:

  • Se non avete un macellaio di fiducia a cui ordinare con anticipo gli ingredienti
  • Se non siete già rodati nella realizzazione
Farete il classico fiasco da esordienti. Ma se siete chef come mia zia … yummmm!!!
La Finanziera: antico antipasto piemontese
Non so quindi se consigliarvi di cimentarvi nel preparare La Finanziera: dovete prima trovare un macellaio di qualche paesino di montagna che sia in grado di reperirvi alcuni tranci di carne che la grande distribuzione ha ormai dimenticato.

Forse per un Cenone di capodanno è un po’ imprudente improvvisare un piatto di questo genere, ma vi assicuro che è veramente buona e insolita.

BUONE NATALE E BUON ANNO !!!
Buon Natale e Buon Anno
enrico

About the Author

enrico

Nel lavoro mi occupo di social media, nel raro tempo libero come #socialmediadetox mi piace occuparmi di giardinaggio, cucina, cinema, meditazione orientale. Buddista peccatore, qui cerco di redimermi, quantomeno ci provo ?

Follow enrico:

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required