Brugmansia sul terrazzo. Coltivare una delle 5 piante più belle della natura.

La prima volta che ho visto una Brugmansia avevo sette anni. Era sul terrazzo della casa dei miei nonni e mio nonno ne andava veramente fiero e aveva ragione visto che fa un certo effetto avere un alberello decorato da giganteschi fiori bianchi su un balcone.
Una pianta particolare che produceva dei dei calici di fiore color bianco che mi ricordavano delle Flûte di champagne e che emanavano un delicato profumo di limone.

Angel's trumpet bush (Brugmansia sp.)

Brugmansia, tra le cinque meraviglie botaniche nel mondo.

Sembra incredibile che in una latitudine come il nord Italia possa crescere una specie di piante come la Brugmansia che è considerata da alcuni tra le cinque piante più incredibili del mondo.
Eppure è proprio così.

Brugmansia, il trombone d’angelo da non confondere con la datura.

La brugmansia è una pianta sfuggente. E’ conosciuta anche come Trombone d’angelo e spesso è scambiata per una Datura.

Lo ammetto: è da anni che ho cercato questa pianta.

Soltanto che la cercavo con il nome di Datura. La Datura è una pianta molto simile alla Brugmansia, ma non è arborea ed è di dimensioni molto più piccole.
A dire il vero tempo addietro la Brugmansia era considerata una Datura, ma da più di un secolo non è più così.

Engelstrompete, Datura, Brugmansia

Esposizione della Brugmansia: mezz’ombra consigliata.

La Brugmansia ama la mezz’ombra: in teoria potrebbe resistere anche al pieno sole, ma lo soffrirebbe: in questo assomiglia all’acero.
Le piacciono i terricci un po’ argillosi come quelli del geranio, arricchito di un po’ di stallatico, pomice o lapillo. Il vaso deve essere di dimensioni mediograndi: un vaso da 60 va più che bene per questo genere di pianta.
Una volta trapiantata non dovete fare altro che innaffiarla copiosamente soprattutto quando fa caldo e da giugno godervi i fiori.

Engelstrompete (Brugmansia)

Brugmansia: la difficoltà è trovarla.

Trovare la Brugmansia è stata un po’ un’impresa. L’ho cercata nei principali vivai della mia zona senza trovarla. L’ho trovata su internet sul sito della Bakker e l’ho subito ordinata.

Brugmansia sanguinea

Mi sono sempre chiesto il motivo per cui questa pianta è così difficile da trovare: pensate che già nel 1980 anche mio nonno faceva fatica a trovarla.
Mio nonno pensava che l’avessero ritirata dal mercato per via della tossicità dei suoi fiori che sono più pericolosi dei fiori e delle foglie dell’Oleandro. Non è un caso che viene in qualche caso chiamata “Tromba dei morti”.
Per questo motivo fate attenzione così come si fa attenzione alle foglie e ai fiori dell’Oleandro.

enrico

About the Author

enrico

Nel lavoro mi occupo di social media, nel raro tempo libero come #socialmediadetox mi piace occuparmi di giardinaggio, cucina, cinema, meditazione orientale. Buddista peccatore, qui cerco di redimermi, quantomeno ci provo ?

Follow enrico:

Leave a Comment:

All fields with “*” are required

Leave a Comment:

All fields with “*” are required