facebook_pixel

Come indossare un Sari Indiano: una pratica e veloce mini guida

Tanto tempo fa io avevo una Boutique Orientale che si chiamava Diwali Store. Nel sito di questa Boutique avevo pubblicato una mini guida sui vestiti orientali.

Il mio Store non esiste più, ma ho ritrovato questa mini guida sui Sari che pubblico volentieri qui.

Come indossare un Sari Indiano: una pratica e veloce miniguida

Il Sari è un indumento molto elegante che si presta benissimo per essere indossato nelle grandi occasioni, facendo in questo modo una bellissima figura con un capo raffinato ed esclusivo

Il >Sari Indiano e allo stesso modo il Sari Mauriziano un indumento ricercato da persone dai gusti molto particolari.

I sari Mauriziani provengono dall’omonima isola di Mauritius, che è stata storicamente colonia indiana ed ha quindi una notevole eredità culturale. Sono particolari poiché la popolazione mauriziana – che ha prevalentemente origini indiane – ha mantenuto i costumi e le tradizioni del subcontinente Indiano arricchendo i loro manufatti dei colori caldi dell’Africa.

Sari Indiano: affascinante indumento che dona grazia al corpo femminile

Sari IndianoIl Sari Indiano è un indumento estremamente affascinante che dona grazia al corpo femminile: per poterlo indossare correttamente è necessario avere anche la sottogonna e il corpetto chiamato anche Choli.

Per quanto riguarda la Sottogonna, o la si fa realizzare a mano con un tessuto leggero di colore simile al Sari, oppure si potrà tranquillamente ovviare con una tradizionale sottogonna occidentale la cui funzione sarà principalmente di far cadere bene il tessuto intorno ai fianchi e dare modo di agganciare con una spilla di sicurezza il primo lembo del Sari che forma il primo “giro” di tessuto intorno alla vita.

Una volta fatto e fissato bene il primo giro e iniziato il secondo, si dovrà formare sul davanti verso il fianco un mazzetto di 7 pieghe che si infilerà nella sottogonna ed eventualmente lo si assicurerà con un’altra spilla di sicurezza (la prudenza non è mai troppa: in India i Sari sembrano stare su magicamente ma è sempre meglio fissare tutto con una o più spille!).

Si proseguirà quindi a drappeggiare intorno alla vita il Sari, per poi farlo passare davanti sul seno lasciando libera una spalla e quindi lo si fisserà sull’altra spalla, formando delle pieghe morbide. La parte più decorata del Sari cadrà quindi al di là della spalla formando una specie di strascico.

Eventualmente la parte finale potrà essere tirata sul capo ad incorniciare il volto. Fondamentale sarà il corpetto detto anche choli, vale a dire la blusa a mezze maniche, che copre il seno e le spalle ma lascia a vista parte dell’addome e della parte bassa della schiena.

Il corpetto viene sempre realizzato su misura in quanto deve aderire perfettamente alle linee del corpo.

Si potrà farselo realizzare senza problemi da una buona sarta, scegliendo il tipo di tessuto e la scollatura che più dona, sempre compatibilmente all’occasione in cui intende indossarlo.

Suggerisco anche di vedere questa bella guida su come indossare un Sari Indiano con drappeggio “Pinkosu” ovvero “con le pieghe dietro” che, oltre a una fornirvi una descrizione decisamente accurata di ogni passaggio, è corredata da foto che vi accompagneranno passo per passo nell’indossare questo sontuoso abito.

Per quanto riguarda il tessuto consiglio lo shantung di seta oppure l’utilizzo di parte del sari acquistato: il tessuto è sufficientemente lungo poiché viene già previsto un metro di tessuto specificamente per il corpetto. Naturalmente calzature ed accessori dovranno essere in stile con il sari. Consiglio di fare a casa alcune prove con il Sari per trovare la giusta vestibilità e sentirsi, al momento di indossarlo in pubblico, a completo agio.

 

Erica Borgaro

About the Author

Erica Borgaro

Appassionata di Cultura Orientale, Erica Borgaro un tempo aveva una sua Boutique dedicata all'artigianato etnico orientale. Ora si diverte a scrivere di Ricette e Cultura Orientale sul blog "Terrazzo dei Colori" con una sua rubrica dedicata alle Serendipity

Follow Erica Borgaro:

Giardinaggio, Ricette e Cucina Zen

Gli esperimenti fantastici de Il Terrazzo Fiorito